Leda, esce il video di “Niente è lo stesso”, alla ricerca dell’infinità dei sensi possibili e impossibili

Escei il video del nuovo singolo dei Leda, seconda anticipazione del prossimo album
Questo videoclip è diretto dal visual artist maceratese Alessandro “Swann” Bracalente ed esce a una settimana esatta dalla pubblicazione del brano sulle principali piattaforme digitali. Afferma il regista: “Il video tenta di entrare in simbiosi con la musica per fare da “contenitore” ad un testo molto importante. Ogni figura presente è un’emanazione dell’io narrante e, una volta scoperte tutte le carte in gioco, procede per una linea parallela che tende dalla figurazione ad un’astrazione atta a distruggere il senso per aprire ad un’infinità di sensi possibili, impossibili, inspiegabili, indecifrabili”.

“Niente è lo stesso” è una riflessione notturna, scritta di getto durante l’inverno passato, dove chitarre tanto espressive quanto robuste si incontrano con synth atmosferici su un tappeto ritmico a tratti incalzante, a tratti sospeso. Tutto sembra uguale, eppure niente è lo stesso.

Dopo la pubblicazione a giugno di “Marocco Speed” ecco la nuova uscita dei maceratesi Leda, seconda anticipazione del prossimo album.

Enrico Vitali (chitarre), Serena Abrami (voce, chitarra acustica, synth), Fabrizio Baioni (batteria, electribe) e Giorgio Baioni (basso) sono attivi da anni in differenti progetti ed il sound della band rappresenta la riuscita convergenza dei rispettivi interessi e passioni sonore: overdrive, wave, trip rock e alternative, con l’efficace e personalissima giustapposizione emotiva del timbro vocale vellutato e l’abrasività dei suoni.