La Chance Su Marte, un album nato a cavallo dell’ epidemia SARS-COV2

La Band nasce ad Ancona (Marche).
Nell’estate 2016, incontra l’Alka Record Label di Ferrara, che si mostra interessata alle potenzialità dei ragazzi. L’etichetta, dopo aver conosciuto un po’ la band, le propone subito la prima sfida: Iniziare a comporre testi in italiano; così da incontrarsi, nei mesi successivi, negli studi di Ferrara (Jolanda di Savoia) ed iniziare questa collaborazione.
Qui la band lavora per un’intensa settimana, giorno e notte, alla stesura di 3 nuovi brani con nuovi arrangiamenti.
Per un intenso anno la band continua a lavorare sulle innovazioni del sound, della tecnica e dei testi per tornare in studio dai suoi Produttori. Stessi produttori sì, ma questa volta ad ospitarli sarà l’Animal House Studio di Ferrara di Federico Viola dove verranno registrati altri 5 brani. Qui si chiude il primo cerchio per la band, arrivando a completare otto singoli che andranno a comporre l’album.
Intanto la band viene selezionata tra i primi sessanta partecipanti di Musicultura, una prestigiosa rassegna musicale a livello Nazionale.
Il nome scelto per il CD è “Come ci viene”, come uno dei pezzi che contiene, proveniente dalla prima esperienza in studio a Jolanda di Savoia.
“Come ci viene”, la title track dell’album, è anche proposta come singolo, accompagnato dal video girato in collaborazione con i Ware en Valse che potrete trovare nel canale youtube della band, “La Chance su Marte”, dall’8 maggio 2018. Il 18 Maggio 2018 esce finalmente l’album, con i master seguiti da Luca Pernici, che è possibile trovare ed acquistare sia in copia fisica che su ogni piattaforma digitale (Spotify, i-Tunes, Deezer…) e che la band sta portando live ad ogni sua serata. Nell’estate 2019 la band si dedica ai concerti per promuovere le nuove uscite e alla scrittura di nuovi brani per tornare ad incidere all’Animal House Studio 4 nuovi pezzi. Questi suscitano l’interesse del MEI (Meeting degli Indipendenti) e Materiali Musicali, due grandi realtà per l’indie italiano, che decidono di prenderne le edizioni. Proprio durante la quarantena, quando tutto sembrava fermarsi escono due singoli: il primo, “King Kong”, il 17 aprile 2020 e poi “Ancora Una Volta” il 26 giugno. Nel video di “Ancora Una Volta” la band vuole mandare un messaggio di ripresa e ripartenza, realizzandolo con l’aiuto di tutti i propri fan, che nella clip si vedono cantare il brano. Ad agosto 2020 il gruppo torna in studio, ma ancora un cambiamento li aspetta. Si ritrovano al nuovo quartier generale dell’Alka Record Label, il Natural HeadQuarter Studio di Manuele Fusaroli che seguirà i master dei nuovi brani della band. Il 3 Dicembre 2020 esce il nuovo singolo “Sono Contento Così”.
Tra aprile e settembre 2021 escono i singoli “Robin Hood” (accompagnato dal videoclip, disponibile dal 29 Aprile 2021 su Youtube), “Capoeira” e “Frodo e l’agente Smith”.

MIAB: Benvenuti ragazzi, “Incontri ravvicinati” è il titolo del vostro nuovo album. Perché proprio questo titolo ?
La Chance Su Marte:
Ciao a tutti! l’album nasce a cavallo dell’epidemia SARS-COV2. Volevamo dare un titolo provocatorio, in senso positivo, in un’epoca dove di ravvicinato c’è ben poco. Inoltre riprende la trama di citazioni cinematografiche presente in tutto il disco.

MIAB: Quattro singoli che hanno anticipato l’uscita! Praticamente un Ep !!
La Chance Su Marte:
Esatto! Abbiamo scelto di lanciare più singoli perché pensiamo sia una formula più incisiva e moderna, anche per valutare i feed-back dei singoli brani prima di pubblicare il disco

MIAB: La Chance Su Marte  sono solo musicisti o spendete del tempo insieme anche nel tempo libero?
La Chance Su Marte:
Siamo prima amici nella vita. Usciamo insieme, condividiamo passioni comuni come lo sport, il buon cibo e attività come lo scoutismo!

MIAB: Synth e suoni campionati oppure un sound più genuino e naturale ?
La Chance Su Marte:
È la nostra evoluzione. Nel primo album Come Ci Viene sono presenti molte campionature e Synth. Ora, passando per incontri ravvicinati in cui sono ridotti al minimo, stiamo lavorando ad un album quasi del tutto acustico, naturale e suonato.

MIAB: Che cosa ne pensate della scena musicale italiana in generale ?
La Chance Su Marte:
Siamo contenti che la musica indipendente abbia avuto questo grande successo. Ha portato un buon vento di cambiamento nella musica e soprattutto nel cantautorato italiano. A volte scherziamo dicendo che “l’indie è morto”, d’altronde non è nel suo interesse divenire “mainstream” e lo è diventato forse senza cercarlo. Infondo ne siamo felici.

MIAB: Pro o Contro i Talent Show ?
La Chance Su Marte:
Una grande occasione per chi, con talento e passione, non può permettersi di imporsi da solo nella scena musicale a causa della propria situazione: PRO (conosciamo bene l’investimento necessario e non è per tutti).
Uno specchietto per le allodole che prende ragazzi a volte sperduti e li inghiotte nel mondo dello spettacolo, risputandoli in cima alle classifiche senza la giusta crescita alle spalle, saturando il mercato musicale: CONTRO.
Quindi dipende da come vanno le cose. Da programma a programma, da concorrente a concorrente. Noi stessi abbiamo partecipato a diversi contest (Musicultura, Tour Music Fest) e proveremo Sanremo giovani, ma cerchiamo di farlo più preparati possibile, restando fedeli a noi stessi.
Grazie!!